Aggiornamento dell’etereum a risparmio di gas EIP-1559 Moving Closer

Le tariffe di rete dell’Ethereum sono salite a livelli malsani più volte nell’ultimo mese, innescando una dinamica accelerata per implementare uno dei più ricercati aggiornamenti della rete.

Una proposta dell’Ethereum che potrebbe effettivamente cambiare il meccanismo di mercato delle tariffe bruciando un piccolo ETH per ogni transazione effettuata è sotto i riflettori.

Le tariffe della rete Ethereum sono attualmente calcolate in un meccanismo simile a un’asta che funziona facendo sì che tutti presentino la loro offerta per quanto sono disposti a pagare per far ritirare la transazione da un minatore. I minatori selezioneranno le offerte più alte che portano alla congestione della rete e aspetteranno a lungo che tutti gli altri paghino l’importo regolare.

Inserire EIP 1559
L’EIP 1559 è una proposta per adattare questo sistema in modo che gli utenti presentino le offerte come al solito, e poi tutti paghino solo l’offerta più bassa che è stata inclusa nel blocco. Le tariffe verrebbero regolate in modo dinamico in funzione del carico e della domanda della rete, il che consentirebbe ai portafogli e ai protocolli di impostare automaticamente tariffe del gas più precise.

La proposta è già in fase di test dopo il rilascio di uno studio di implementazione un anno fa, come precedentemente riportato da CryptoPotato, e sono stati appena pubblicati un paio di aggiornamenti sulla documentazione da parte dello sviluppatore Tim Beiko.

Un problema che è emerso è stato il rischio che l’EIP-1559 crei più margine di manovra per gli attori che vogliono attaccare la rete attraverso il diniego del servizio, poiché i blocchi potrebbero estendersi fino a tre volte la loro dimensione rendendo un attacco più potente.

Potrebbe anche piacerti:
Opinione: L’UNI di Uniswap può entrare nella Top 10 della classifica dei gettoni di criptovaluta?
Bitcoin rubinetti $11K come Altcoins vedere una settimana da incubo: L’aggiornamento settimanale del mercato Crypto
Le entrate dell’Ethereum Mining raggiungono il livello massimo di cinque anni
All’inizio di quest’anno, gli sviluppatori di ConsenSys hanno eseguito alcuni test per verificare se la rete fosse in grado di gestire questi blocchi più grandi, e oggi sia Hyperledger Besu che Geth di Vulcanize hanno implementazioni per l’EIP-1559, ha aggiunto il rapporto.

„Man mano che perfezioneremo i dettagli dell’implementazione, saremo pronti a testare gradualmente scenari più complessi, come la prova delle reti di lavoro, l’aggiunta di più client e l’elaborazione di grandi blocchi per comprendere meglio l’impatto sui singoli nodi e sulla rete“.

Ulteriori simulazioni sono state eseguite dal Robust Incentives Group della Fondazione Ethereum che l’ha testato in condizioni di picco di utilizzo. Ci sono state ulteriori ricerche sui meccanismi di tariffazione e una serie di proposte aggiuntive come le „tariffe delle scale mobili“ nell’ambito dell’EIP-2593.

Situazione attuale delle tariffe per il gas dell’Ethereum
In seguito all’aumento delle tariffe del gas indotto da Uniswap il 17 settembre, la domanda di rete è diminuita in qualche modo, ma le tariffe di transazione dell’Ethereum rimangono ancora elevate. Le commissioni di transazione medie hanno raggiunto un picco di oltre 12 dollari all’epoca, ma da allora si sono ridotte a circa 3,80 dollari secondo Bitinfocharts.com.

Secondo Etherscan, Uniswap è il più grande divoratore di gas, generando oltre un quarto delle commissioni, ovvero oltre 1,1 milioni di dollari, nelle ultime 24 ore, mentre Tether è secondo con circa il 10%, ovvero 460.000 dollari.