MicroBT, il secondo più grande produttore di minatori Bitcoin, è segnalato come un Nasdaq IPO

MicroBT, il secondo produttore di minatori Bitcoin dopo Bitmain, sta apparentemente pianificando di lanciare un IPO sul Nasdaq. Secondo 8btc, che per primo ha riferito questo sviluppo, fonti che hanno familiarità con la materia hanno rivelato che MicroBT potrebbe effettivamente andare in pubblico prima o poi.

In base a queste informazioni, MicroBT si unirà ad altri produttori minerari cinesi di Bitcoin che hanno già debuttato nei mercati azionari statunitensi per aumentare la loro base di capitale. Questa mossa sarebbe un vantaggio per MicroBT, dato il prezzo crescente del Bitcoin e il corrispondente aumento della domanda di attrezzature per l’estrazione mineraria Bitcoin.

Colin Wu, un giornalista cinese criptofonista, ha twittato che il valore della MicroBT potrebbe salire alle stelle per superare le decine di miliardi,

„Whatsminer, il secondo produttore di macchine per l’estrazione mineraria bitcoin, si sta preparando a rendere pubblico il Nasdaq per ottenere più fondi per acquistare i chip Samsung per fare più macchine, hanno detto tre fonti a Wu Blockchain. Dopo che sarà reso pubblico, il valore di mercato potrebbe superare le decine di miliardi“.

L’azienda ha pensato di renderlo pubblico negli ultimi due anni, dopo aver lanciato l’idea all’inizio del 2019 durante il lungo inverno di criptaggio. Ora sembra che Crypto Cash potrebbe andare avanti con questo piano nel tentativo di scalare le sue operazioni, lavorando insieme a Samsung come fornitore di chip.

Nel frattempo, non è stato un viaggio facile per MicroBT durante i suoi pochi anni di esistenza. Il fondatore dell’azienda, Yang Zuoxin, ha subito pressioni legali nel 2019 da parte del suo ex datore di lavoro, la Bitmain; infatti, ad un certo punto è stato arrestato, essendo stato citato in giudizio per violazione dei diritti commerciali.

I guai sono iniziati quando Yang ha lasciato la Bitmain nel 2016 e ha fondato la MicroBT come concorrente della Bitmain. All’epoca, voleva che gli venissero assegnate delle azioni per contribuire allo sviluppo di Antminer S7 e S9. Tuttavia, i cofondatori della Bitmain, Micree Zhan e Jihan Wu, non erano disposti ad assegnare una quota di partecipazione alla Yang.

Wu Blockchain ha riferito che Yang sembra suggerire che il conflitto con Bitmain sia stato recentemente risolto; tuttavia, MicroBT sta ancora affrontando un altro confronto legale con Ebang per il brevetto Asicboost.